CENA DELLA VIGILIA DI NATALE – MENÙ MEAT FREE

cena della vigilia di natale

Per la cena della Vigilia di Natale, rigorosamente meat free come da tradizione, ho preparato un menù pensando a mia sorella, che quest’anno ci accoglierà nella sua nuova casa per tre!

Una cena della Vigilia di Natale con ricette faciligustose e che non richiedono troppo tempo ai fornelli. Un’occasione per proporre piatti a base di pesce e verdure, diversi rispetto a quelli tradizionali del pranzo di Natale e godersi questo giorno a tavola tutti insieme, senza perdersi né un attimo prezioso, né un brindisi.

Cena della Vigilia di Natale

1. Camembert con frutta secca, miele e rosmarino

(ogni due persone) 1 forma di Camembert da 250 g (oppure tomino), 10 mandorle, 10 gherigli di noci , 1 fico secco, 1 rametto di rosmarino, 1 cucchiaio di burro, 1 cucchiaio di olio, 1 cucchiaio di miele

  • preriscalda il forno a 180° e fodera la placca del forno con un foglio di carta da forno;
  • in un pentolino fai tostare la frutta secca con l’olio e il burro;
  • disponi le forme di formaggio e metti in forno per 10 minuti, il tempo di renderli fondenti. Disponi le forme su un tagliere e aggiungi il miele, la frutta secca tostata e i fichi secchi tagliati a pezzetti;

come alternativa, puoi proporre un tagliere di formaggi misti con confettura di peperoncino.

cena della vigilia di natale

2. Carciofi alla romana

cena della vigilia di natale

3. Spaghetti con le vongole

cena della vigilia di natale

(ogni 4 persone) 1 kg di vongole, 500 g di spaghetti, 2 spicchi d’aglio, prezzemolo, olio extra vergine di oliva, sale, pepe

  • lava le vongole e copri con acqua fredda e una bella manciata di sale grosso per 2 ore;
  • in una padella capiente, riscalda 6 cucchiai di olio extravergine di oliva e soffriggi gli spicchi d’aglio. Scola, sciacqua le vongole e tuffale nella pentola;
  • copri con un coperchio e scuoti con il tegame, cuoci il tempo necessario (massimo una decina di minuti) ad aprire le vongole;
  • spegni il fuoco e con una schiumarola scola e metti da parte le vongole (tre quarti della quantità);
  • pulisci le vongole rimaste nel sugo di cottura, eliminando la conchiglia e lasciando il mollusco;
  • nel frattempo cuoci gli spaghetti in acqua bollente salata per metà del tempo previsto di cottura. Scola gli spaghetti, conserva l’acqua di cottura e unisci al sugo in padella;
  • continua a cuocere, aggiungendo di volta in volta un paio di mestoli con l’acqua di cottura. In questo modo gli spaghetti risulteranno “risottati” ed avranno liberato l’amido necessario per diventare cremosi;
  • spegni il fuoco e aggiungi le vongole che avevi messo da parte;
  • mescola e servi in tavola con una manciata di prezzemolo e peperoncino.

4. Involtini di verza con baccalà

cena della vigilia di natale

(per 4 persone) 8 foglie di verza, 400 g di baccalà dissalato e ammollato, 2 cipolle, 1 porro, 1 zucchina, 400 g di passata di pomodoro, 25 g di farina, 25 g di burro, 250 ml di latte, cognac (o in alternativa brandy oppure vino bianco), sale, pepe, olio extravergine di oliva, stecchini per fermare gli involtini

prepara il ripieno:

  • taglia finemente 1 cipolla e il baccalà. In un tegame, sciogli il burro e soffriggi la cipolla. Dopo 5 minuti incorpora il baccalà e continua a rosolare. Nel frattempo in un pentolino scalda il latte;
  • aggiungi la farina al composto di baccalà e mescola in modo da incorporarla del tutto e unisci il latte caldo. Continua la cottura per 5 minuti , mescolando continuamente e fino a quando si sarà rappreso. Lascia intiepidire e metti in frigo per una mezzora;

prepara la salsa di pomodoro:

  • in una casseruola fai rosolare in 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 cipolla, 1 porro, 1 carota, 1 zucchina e dopo 5 minuti sfuma le verdure con il cognac;
  • una volta ammorbidite le verdure, aggiungi la passata di pomodoro, correggi di sale e lascia cuocere a fuoco basso per un quarto d’ora;
  • passa la salsa al frullatore;

prepara gli involtini:

  • scotta in acqua bollente le foglie di verza. Su ciascuna foglia adagia 2/3 cucchiai di ripieno, arrotola delicatamente la foglia e chiudi con uno stecchino;
  • adagia gli involtini sulla salsa e riscalda per 5 minuti, pronti!

5. Insalata finocchi e arance

cena della vigilia di natale

6. Pere cotte nel vino rosso con zabaione

cena della vigilia di natale

7. Biscotti per Babbo Natale

cena della vigilia di natale

Mamma ma oggi è Natale? Quando arriva Babbo Natale? La domanda più ricorrente di questo periodo dopo il compleanno di Nicolàs, arrivato i primi di dicembre di sei anni fa. Da allora abbiamo iniziato la nostra giovane tradizione familiare con un albero, essenziale come piace a me (e non al fotografo che ne vorrebbe uno più cicciotto e ingombrante!) ma ricco di decorazioni e lavoretti dei bambini collezionati negli anni, con tre fili di luci diverse, accese giorno e notte. I bambini sono così in fermento che stamattina hanno perfino messo le canzoni di Natale. Li ho trovati in salotto che canticchiavano e ballavano insieme.

Questa è la vera magia, al resto penserà Babbo Natale e il fattorino di Amazon (che ha tutta la nostra solidarietà).

Tanti auguri di cuore per un felice e riconciliante Natale, noi stiamo preparando una sorpresa per te. Alla prossima settimana!

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *