CIAMBELLA AGLI AGRUMI E IL COLORE DI SIVIGLIA

Una ciambella agli agrumi soffice e delicata con il colore e il profumo di Siviglia.

Questo Natale, appena entrati nella cucina della casa dei nonni, un cesto colmo di arance, limoni, mandarini ci ha dato un allegro e caloroso benvenuto. Oltre a litri di spremute di arance come se piovesse, era impossibile non preparare una ciambella agli agrumi.

ciambella-agli-agrumi

ciambella-agli-agrumi

Da quando la conosco, Siviglia ha un colore speciale con la sua gente, i suoi vicoli, la sua inarrestabile vitalità quotidiana. È diventata presto un posto familiare che vuol dire festa, lentezza, sregolatezza. A passeggio per la città in giornate assolate, tra alberi di arance, scoprendo angoli di palazzi antichi e patii arabi e mangiando tapas di bar in bar, smetti di invecchiare.
Quello che ricorda la mente di questa città è più di quanto si possa scrivere e fotografare, ci siamo abbandonati a questa vacanza e ne abbiamo vissuto intensamente tutto il colore e il profumo.

ciambella-agli-agrumi

CIAMBELLA AGLI AGRUMI

SHOPPING LIST
(per uno stampo con buco di 24cm di diametro) 3 uova, 2 bicchieri e mezzo di farina, 1 bicchiere di zucchero, 2 vasetti di yogurt greco al limone, 2 arance grandi, 1 limone piccolo, 1 mandarino non trattati, 125 g di burro, 3 cucchiai di latte, 1 bustina di lievito per dolci;
per il caramello all’arancia: 250 g di zucchero semolato; 175 g di succo di arancia; 5 g di scorza di arancia; un pizzico di sale

COME LA PREPARO

  • prepara la teglia rivestendola di burro e una spolverata di farina;
  • accendi il forno a 180°;
  • fai fondere il burro in un pentolino;
  • grattugia le scorze di mezza arancia, limone, mandarino e spremi le arance;
  • in una terrina unisci le uova allo zucchero e sbatti il composto con una frusta fino a quando diventerà spumoso;
  • aggiungi gradualmente la farina, il burro sciolto, mezzo bicchiere di succo di arancia;
  • aggiungi 2 vasetti di yoghurt greco al limone;
  • sciogli il lievito in polvere nel latte e aggiungi al composto, mescolando bene;
  • dovrai ottenere una consistenza cremosa; se il composto dovesse risultare troppo liquido, aggiungi un po’ di farina oppure, in caso contrario, aggiungi del latte;
  • trasferisci il composto nella teglia;
  • cuoci in forno già riscaldato a 180° per 40 minuti circa;
  • verso la fine della cottura usa uno stuzzicadenti per controllare la consistenza del dolce e regolare i tempi di cottura;
  • ho decorato questa torta con il caramello all’arancia che viene preparato nella ricetta della panna cotta di Montersino, con questo procedimento:

1. scalda un pentolino di acciaio a fiamma alta e una volta caldo aggiungi 50 g circa di zucchero abbassando la fiamma e ottenendo che lo zucchero si sciolga; a questo punto potrai mescolare leggermente;
2. aggiungi altro zucchero, sempre senza mescolare, fino a quando si sarà sciolto tutto.
3. nel frattempo scalda il succo di arancia in modo che risulti bollente, aggiungi al composto sciolto insieme alla scorza e al pizzico di sale;
4. mescola fino a quando si saranno sciolti tutti i cristalli di zucchero;
5. versa il caramello all’arancia seguendo la forma circolare della ciambella agli agrumi

And Other Stories

  • come alternativa al caramello all’arancia puoi decorare la ciambella con zucchero a velo;
  • prova a farcirla con crema al limone, il risultato sarà stupefacente!
  • puoi dare a questa torta un tocco più speziato, aggiungendo cannella in polvere a tuo piacimento;
  • puoi regolare secondo i tuoi gusti il sapore degli agrumi, utilizzando una maggiore o minore quantità di scorza e scegliere un diverso sapore per lo yoghurt e la spremuta;
  • per le intolleranze al latte, sostituisci il burro con olio di girasole (mezzo bicchiere) ed utilizza latte e yoghurt di soya;
  • preparala come dolce per la festa dei tuoi bimbi insieme al ciambellone al cioccolato, è provato scientificamente che non ne rimarrà neanche una fetta!

Se questa ricetta ti è piaciuta, scrivimi qui sul blog, ne sarei molto felice!

A presto.

 

1 Comment

  • Leggendo..ho chiuso gli occhi ed ho viaggiato fino a Siviglia assaporando l’allegria e il calore di questa città spagnola e i suoi colori mi hanno rallegrato l’anima facendomi dimenticare ogni tristezza..seguirò la tua ricetta nei dettagli, pronta a metterla in tavola per il compleanno del mio amato nipotino…grazie per l’emozione che mi hai fatto provare ad ogni riga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *