GAZPACHO ANDALUSO RICETTA CLASSICA

Con il gazpacho andaluso – ricetta classica, non si può scherzare, perché è fatta con ingredienti ben precisi e passaggi da seguire.

Potrebbe essere confusa con la pappa al pomodoro o con la zuppa al pomodoro ma non lo è, è molto differente e soprattutto, non si può riscaldare! In Spagna, ogni famiglia ha una propria versione di gazpacho andaluso ma la ricetta classica rimane comunque la radice comune a tutte.

D’estate è curioso leggere i cartelli affissi fuori dai bar di Siviglia con su scritto hay gazpacho (c’è gazpacho). Il gazpacho è la bevanda rinfrescante per eccellenza.

gazpacho andaluso ricetta classica

Anche a casa mia “hay gazpacho”, in quantità industriali, fino alla fine dell’estate. Perché si tira fuori direttamente dal frigorifero e per di più è sano, naturale e con poche calorie. È una ricetta facile, pronta in un quarto d’ora e molto versatile. È possibile infatti aggiustare le quantità degli ingredienti secondo i propri gusti.

Nel gazpacho andaluso, gli attori principali sono i pomodori rossi, molto rossi e maturi, il peperone verde e poi cetriolo, aglio e pane. Tutto condito con un’ottima qualità di olio e di aceto di vino. L’aggiunta di cipolla e del peperone rosso, più dolce, sono le varianti consentite.

gazpacho andaluso ricetta classica

Anticamente, si adoperava un mortaio per unire gli ingredienti e farli amalgamare bene, nella versione contemporanea, invece, si utilizza direttamente il frullatore.

GAZPACHO ANDALUSO RICETTA CLASSICA

SHOPPING LIST
(per 6/8 persone) 1000 g di pomodori rossi maturi, 1 peperone verde, mezzo cetriolo, un dente di aglio, pane duro – va benissimo quello avanzato del giorno prima – , 2/3 cucchiai di olio evo, 2/3 cucchiai di aceto di vino, sale.

COME LO PREPARO

  • dopo aver lavato le verdure, inizia a tagliare i pomodori in modo grossolano;
  • dividi a metà il peperone, togli i semi e taglialo in senso longitudinale;
  • pela il cetriolo e l’aglio e dividili in pezzi;
  • ammorbidisci il pane con l’acqua fredda strizzandolo bene per togliere l’acqua in eccesso;
  • aggiungi gli ingredienti nel frullatore e fai girare alla massima velocità in modo che siano ben triturati;
  • a questo punto, aggiungi un pizzico di sale, olio e aceto;
  • frulla nuovamente, assaggia e aggiusta a tuo piacimento con sale e aceto;
  • puoi aggiungere acqua fredda per farlo risultare più o meno liquido;
  • copri il gazpacho con una pellicola trasparente e lascialo raffreddare in frigorifero;
  • servilo freddo in bicchieri di vetro.

and Other Stories:

  • la consistenza del gazpacho dipende dai tuoi gusti. Per farlo risultare meno grumoso puoi pelare i pomodori immergendoli 10 minuti in acqua bollente prima di frullare gli ingredienti, oppure, utilizzare il passaverdure nella fase finale;
  • prova a sostituire l’aceto di vino con aceto balsamico di Modena, il gazpacho avrà un sapore molto particolare;
  • quando è il momento di servire il gazpacho, ti consiglio di aggiungere ghiaccio freddo, sentirai che freschezza!
  • sarà perché metà della mia famiglia è spagnola, ti consiglio di non mescolare ingredienti e frutta a casaccio! Se ti piace un gusto più esotico, te lo concedo, puoi aggiungere due spicchi di mela oppure una fettina di melone oppure puoi sbizzarrirti con 6 varianti del gazpacho;
  • può essere servito accompagnato da cipolla, cetrioli e peperoni fatti a cubetti, uovo sodo tagliato in pezzetti oppure pane;
  • se ti piace il piccante, puoi aggiungere della paprika.

Torna presto a trovarmi, oltre al gazpacho andaluso ricetta classica, troverai nuove ricette di fine estate.

Spero che la scena qui di seguito, tratta dal film Soul Kitchen del 2009, diretto da Faith Akin, ti faccia sorridere.

A presto.

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *